21/07/07

Mumble, mumble

Un mio amico mi ha detto "Smetti di pensare all'occidentale! Che se ti capita qualcosa di bello, inaspettato e fuori dall'ordinario, c'e' sicuramente la magagna sotto".
Ha ragione, lo so, lo so, ma c'ho la sig.na Rottermaier attaccata all'orecchio che sibila. E come faccio a farla tacere... e poi la voglio far tacere?
Debbo aspettare 17 gg. ancora.
Sono niente nella vita di una persona, ma adesso mi sembrano un eternita'.
La verita'? Fremo di desiderio e curiosita' come non mi succedeva da tempo, ma anche di paura... perche' conosco il dolore.
Che arriva anche quando gli altri non te ne vogliono fare. E tutte le frasi tranquillizzanti di questo mondo non placano paure antiche che desideri moderni risvegliano potenti.
Ma per la prima volta nella mia vita, un menestrello tecnologico, ha scelto di prendersi l'altro 50 percento del rischio, rischiando a sua volta di mettersi in gioco.
Effettivamente io giochero' in casa, lui sara' solo ed in un luogo che non conosce.
Abbiamo tirato i dadi, adesso vediamo che numero esce.

EDIT
Lui ha parole che scaldano e cullano. Che paura e che voglia che esca un due di cuori.

2 commenti:

Fabio ha detto...

"Non è rilevante essere nulla nel cuore di uno, se si è molto nei cuori di molti..." Gira la ruota, rueda fortuna! Ciao.

tartablu ha detto...

Grazie Fabio, sei un tesoro.
Baci