18/12/07

Sotto le stelle del Messico a trapanar

Sotto le stelle del Messico a trapanar,
nelle miniere di petrolio a dimenticar,
e nelle sere quando scende la sera andar.


C'è questa canzone di De Gregori che mi rimbalza da un emisfero del cervello all'altro, mi porta indietro nel tempo. A un'altra me, lontana mille altre me. Penso a quante donne sono stata e a quella che vorrei veramente essere. Me stessa, quella da non tradire mai. Tradita a volte per amore o per rabbia, per vendetta o per sfida.
Sono mesi che non riesco a guardare piu' al futuro. Cerco di capire il passato, ma non mi aiuta ad andare avanti. Stasera sono stanca di stare con lo sguardo fisso indietro.

e nelle sere quando scende la sera andar.

5 commenti:

movida69 ha detto...

il filo d'erba buca l'asfalto perchè non sa che è impossibile

....

bacioni

LALLA ha detto...

Ti consiglio un libro " Molte vite, Molti Maestri" di Brian Weiss. Sulla copertina c'è scritto questa frase "come guarire recuperando il proprio passato...la vita va oltre i cinque sensi ed è qualcosa di più di quello che appare".
Un libro che a me ha fatto riflettere molto, difficile da leggere all'inizio ma poi uno si fa prendere dai racconti e ti si apre un orizzonte pazzesco, la mente si apre ed aiuta ... aiuta davvero molto!

mousi ha detto...

E se il segreto fosse davvero cercare di non capire il passato? Fidarsi del presente dando solo una sbirciatina ogni tanto al futuro.

Io sono qui...

tartablu ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

.....Impara dalle FELCI.
Tesò naviga in rete ed apprendi il loro segreto. T'abbraccio forte e presto quest'abbraccio sarà realtà
Un bacio e dolce Notte.

Avanti Savoia