01/04/07

Alla ricerca dell'uscita dal tunnel

non è il momento più facile dela mia vita. Sembra tutto in salita senza una svolta, senza una chiara direzione... Non riesco a tenere il timone come voglio io, a far andare la barca come dico io. Nn sono andata da Bruna e questo ha incasinato le cose peggio. Le debbo scrivere. Non riesco a liberare la testa. Forse dovrei correre come fa rosco o trovarmi qulacosa da fare che scarichi la tensione che accumulo durante la giornata.
Nel frattempo il mio inconscio ha trovato la sua strada x scaricare almeno gli ormoni. Solo che farlo nel sogno lascia un che di nn realizzato al mattino. Come la voglia di ciliege e ti sei dovuta mangiare una mela. Nn è la stessa cosa.
Bisogna appoggiare la testa e dormire ad un certo punto staccare, sembro nn esserne più capace. Ho tutto dentro che si amplifica. Mi sento un ripetitore di onde sonore.

5 commenti:

Lalla ha detto...

:-) Soltanto un sorriso può trasformare un giorno triste fino ad accenderlo di luce e di colore. Trova SEMPRE quella cosa che ti faccia sorridere di cuore.
Cosa posso aggiungere?
Trovare qualcosa che scarichi la tensione serve, io lo faccio sempre... mi metto a creare collane, composizioni e altro ma la cosa + importante è non essere troppo severi con se stessi.
Un abbraccio forte e tanti baciotti.

Carlita ha detto...

Correre funziona benissimo...la prima volta è massacrante...ma se dopo la prima volta, riesci ad andare la seconda...va sempre meglio...non so perché, ma sembra che dopo una corsetta, tutto abbia un senso...forse perché con la stanchezza fisica il cervello si addormenta un po'..
prava!!!

Baci

Carlita

ROSCO ha detto...

se vuoi cominciare a correre ti seguo io. già ho altri discepoli neofiti, è una meraviglia. il tuo corpo ringrazierà e ripagherà con gli interessi. 1° step: compra subito l'ultimo libro di Baldini - quelli che corrono. poi vienimi a cercare sul mio blog che ti illumino.
baci
rosco

Carlita ha detto...

scusa Rosco ma come primo step direi di comprare le scarpe :)

il ibro di Baldini non ha mica tempo di leggerlo!!!

Ciao

tartablu ha detto...

Ciao Carlita ben tornata era un po' che mancavi..., anzi che mi mancavi... è vero le scarpe... mica ci avevo pensato....
:-)

Rosco, io ci provo, e così vi faccio fare 4 risate con un post sulla scena in libreria: io no francese, loro no inglese... vediamo che libro riesco a comprare... andrà a finire che lo ordino via internet... ma poi ti vengo a cercare sul serio :-)

Aspetto con ansia le ferie