18/03/07

si puo' essere?

Si puo' avere cura delle persone che fanno parte del proprio team, rispettarne le differenze e sapere fare critiche costruttive che le facciano crescere?
Si puo' essere efficienti ed allo stesso tempo mantenere alto il livello di cura e di sensibilita'?
C'e' una via alla leadership che nn passi per l'aggressione dell'altro?
C'e' un modo x vedere riconosciuta e rispettata la propria autorevolezza senza che questo voglia dire imporla dall'alto?
Come si costruisce una leadership che rispetti la persona che sono, la mia sensibilita', la concezione di team-work senza che tutto sia sempre sulle mie spalle? Come si condivide il potere, le strategie ed il carico di lavoro?
Si puo' essere un mgr senza diventare stronze?

5 commenti:

Lalla ha detto...

Coordinare persone e gestire un team di lavoro è la cosa + difficile al mondo; imporre delle decisioni pur sapendo di far scontento qualcuno fa parte del ruolo da capo!
Non sono mai stata un capo per qualcuno se non di me stessa ed è difficile darti un consiglio... ma vorrei scriverti una frase che ho preso da un libro ovvero "Il tuo cuore è un gabbiano che vola libero nei cieli della vita. Lascialo andare senza paura, ti saprà condurre alla felicità... finchè ascolti il tuo cuore e fai di tutto per essere felice sei tu a condurre il gioco con le regole che tu stesso ti sei dato!"
Ti voglio bene,
Lalla

Laura ha detto...

Non è tanto ESSERE un po' stronze quanto essere recepite come tali. In qualche occasione è, secondo me, inevitabile: quando l'interesse del gruppo, del progetto cozzano con l'interesse, il pensiero, la volontà di un singolo del team.
Allora? Forse la coerenza, la limpidezza nel comunicare decisioni non condivise da tutti, il rispetto EVIDENTE es esplicito verso l'opinione contraria..beh, sul momento forse no, ma alla lunga credo che paghino e garantiscano la stima. L'affetto non è detto che debba entrarci ma la stima del gruppo è fondamentale.
P.S. Da chi spera di vincere il prossimo concorso da dirigente! Baci.

Chiara ha detto...

Ti consiglio un libro, di Ettore Messina (ex allenatore di basket), "Dialogo sul team". Spiega perfettamente i meccanismi della leadership e il modo giusto per gestire il potere su un gruppo di persone. L'ho letto poco prima di dovermi occupare di un gruppo di persone e l'ho trovato illuminante. Poi ho trovato un capo (capa) che gestiva il team in un modo simile e l'ho adorata.
Un bacione
Chiara

Anonimo ha detto...

Se ci riesci fammi sdapere che tecniche hai adottato....

Avanti Savoia

ROSCO ha detto...

ciao,
questo è l'abisso tra l'autorità e l'autorevolezza. comoda e becera la prima, sfiancante e appagante la seconda.

p.s. il mio ultimo post papà assenti sarà probabilmente l'argomento della mia tesi. che ne dici se quando comincio ad abbozzarla la usiamo per l'articolo? qual è il termine?
cari saluti
rosco-66 federico