04/02/07

Genova&Catania

A quella testa di cazzo che ha scritto sul sito della squadra del Livorno che la vita dell'ispettore Raciti pareggia i conti con quella di Carlo Giuliani, ma vaffanculo!!!!! bhè spero che ti caschi il pisello, adesso, là dove ti trovi, e che qualcuno ti regali un pò di neuroni, perchè a te hanno scordato di darli quando li distribuivano.
Io a Genova c'ero, ci sono stata una settimana, sono arrivata sabato 14 luglio e sono dovuta fuggire sabato 21 luglio 2001. Quei giorni ce li ho stampati a fuoco nella memoria, nel corpo e nell'anima. Carlo Giuliani nn voleva morire, nessuno di noi voleva morire... quella settimana è un fatto complesso e articolato, troppo facile tirare una linea e dire i buoni di qua ed i cattivi di là. Nessuno riporterà in vita Carlo, e nessuno può uccidere o "pareggiare" i conti con la vita di un altro. Non nel nome di Carlo o di qualcun'altro che era a Genova, come me. Non si giustifica la morte di Carlo, nè quella di Raciti. Qualcuno singolarmente e collettivamente ha scelto la violenza e l'effetto della violenza è la morte. Ed a questo nn c'è giustificazione nè a Genova, nè a Catania, nè da nessun'altra parte, quando scegli il fucile o la pietra, lo sai che quella pallottola o quel sasso hanno un nome scritto sopra... entrambi si incontreranno sul ciglio della morte.
Si può fare una scelta consapevole, sapendo perchè imbracci il fucile e te ne prendi tutte le responsabilità e nn cerchi scuse in vendette che nn ti appartengono (al massimo sono le tue vendette).
A fare i rivoluzionari ci vuole coraggio, perchè devi guardare tutti i giorni in faccia la morte, rischiare la tua vita, uccidere, togliere la vita, e ricordare a te stesso o a te stessa perchè lo fai. E' un'esistenza pesante.
Non so cosa mi fa più rabbia la morte senza senso di Raciti, di Carlo o chi se ne appropria x i propri fini del cazzo.
Di fronte alla morte si dovrebbe stare in silenzio, perchè abbiamo fallito, nn siamo riusciti ad evitarle. E prima di parlare di giustizia (e nn vendetta) chiedersi quanto c'ho le mani sporche di quel sangue, e solo dopo parlare e questionare.
L'elaborazione collettiva dei fatti di Genova chiede giustizia, nn vendetta, mai.
Genova e Catania hanno solo due cose in comune: un morto che si poteva evitare e tanta violenza inutile.

Mi girano le ovaie a elica!!!!!!! Dio quanto mi girano.

P.S. ore 20.00: Scusate, il sito dove è comparso il post del cazzo era www.iltifonet.it/livorno, e nn quello del Livorno calcio. Cmq il sito in questione, viste le valanghe di cazzate che stava lasciando postare senza riuscire a fermarle, si è auto chiuso. Perchè la vita di un altro vale così poco? meno di un gol....
Nel frattempo scopro che come un cancro, questi scritte del cazzo si diffondono sui muri delle città, sui siti, sui blog... e mi piange il cuore... come diceva Quasimodo: Sei ancora quello della pietra e della fionda, uomo del mio tempo.

8 commenti:

Lalla ha detto...

E' vero quanto hai detto... Genova e Catania hanno in comune questa violenza senza senso, senza motivo che fanno riflette...
Un abbraccio
Lalla

wasabi ha detto...

...tartablu conosce bene come la penso politicamente e socialmente(diciamo se tu stai a Bruxelles..mi sa che io sto in nuova Zelanda).
A costo di innescare un flame scirvo la MIA IDEA su Genova.
RIPETO: la mia. Non voglio convincere nessuno nè essere convinto da nessuno.
Tartablu è stata a Genova ed è tornata sana e salva. Le telefonai (io ero in vacanza con Livia e Marina in Abruzzo) e lei mi disse di stare tranquillo.
Come te, sono tornate sane e salve migliaia di persone.
Miracolo? Gran botta di culo?
No. Penso una giusta dose di sale in zucca.

Ti abbraccio, noglobal!!

Dal più global-cocacola-mcdonald-bayer-nestlè
nike-roche-fratello che hai!!

tartablu ha detto...

A parte che a me piacerebbe moltissimo stare in Nuova Zelanda...., cmq il mondo è bello xche' e' vario, ed c'ho la fortuna di avere e fratelli .... uno più vario dell'altro, che mi sembra cosa buona e giusta. Keep in touch wasabi e fammi sapere come stano i cuccioli di casa...
Ti abbraccio super-global!!!!
e tanti baci

isola ha detto...

scambiare il cazzo per l'equinozio direbbe una cara amica. genova e catania viaggiano su mondi paralleli. condivido comq le tue riflessioni, ciccia.

ROSCO ha detto...

cucù, rinato dopo esami e malattia.
come stai?
rosco

Laura ha detto...

yhuhuhuh....ma fare la GS impegna a tempo strapieno??? Che fine hai fatto???

Carlita ha detto...

è vero, che fine hai fatto? io sono stata in ferie una settimana e pensavo di trovare un sacco di aggiornamenti...invece niente....tra l'altro l'attualità di Genova e Catania non ha riscosso molto successo nei commenti....mica come l'argomento "Love&Sex"....
ehi mica sarai stata rapita dal fantasmino??????
insomma lascia stare la GS per un'oretta e racconta...altrimenti qui ci preoccupiamo e veniamo tutti a BXL a controllare come stai o se sei in dolce compagnia :)

Baci

Carlita

Lalla ha detto...

Sparita tra Atene, Cipro ecc....
Questa nostra fantastica GS gira che è una meraviglia...
Comunque l'idea di partire tutti e andarla a trovare a Bruxelles non è mica male! (Carlita io ci sono!).
Attendo anche io con curiosità un po' di news.
Baci Baciotti
Lalla